La ghiandola prostatica

La ghiandola prostatica è posizionata al di sotto della vescica, presenta dimensioni sovrapponibili a quella di una noce e circonda completamente l’uretra. La sua collocazione a 5 cm anteriormente al retto e all’ano ne consente la palpazione per via rettale.

Al suo interno sono presenti i due dotti eiaculatori (uno a destra e uno a sinistra) delle due vescicole seminali e consente inoltre il passaggio dell’urina dalla vescica all’uretra all’interno del pene (uretra peniena) formando appunto l’uretra prostatica.

La prostata è composta da due principali tipi di tessuti, il tessuto fibromuscolare ed il tessuto ghiandolare. Inoltre al suo interno possiamo individuare due principali zone: una zona centrale ed una zona periferica.

Esistono tuttavia ulteriori zone come quella di transizione, una zona sfinterica preprostatica ed infine una porzione anteriore. Le zone sopradescritte sono delimitate da una vera e propria capsula fibrosa che svolge la funzione di isolamento della prostata dagli altri organi circostanti come la vescica, il retto oltre che i muscoli del piano del perineo.

La ghiandola prostatica ha come funzione principale quella di produrre il liquido seminale che rappresenta il 25% circa dell’eiaculato. Il liquido seminale ha la funzione di fornire componenti essenziali al corretto sviluppo e alla successiva sopravvivenza degli spermatozoi.

La fertilità maschile può quindi essere influenzata da alterazioni dello stato della struttura della ghiandola prostatica.

Malattie infiammatorie comunemente chiamate prostatiti o malattie benigne, tipicamente l’Ipertrofia Prostatica Benigna (IPB) possono non infrequentemente colpire la prostata, in particolare dopo i 50 anni.

La prostata può anche essere sede di tumori maligni, principalmente l’Adenocarcinoma Prostatico.

La ghiandola prostatica essendo posizionata al di sotto della vescica ed intorno all’uretra può compromettere, anche severamente in alcuni casi, la funzione urinaria; ogni volta che alterazioni o disturbi nella minzione si rendano evidenti, la prostata dovrebbe essere attentamente esaminata.